Nello specifico, l’idea progettuale è volta a soddisfare la domanda informativa ed educativa di studenti (11–18 anni), insegnanti e genitori sul fenomeno delle dipendenze da Internet e dei fenomeni ad esse connessi (come ad esempio cyber-bullismo, Blue Whale, sindrome di Hikikomori, ecc.), promuovendo un uso del web positivo e consapevole.

Tra le diverse azioni previste dal progetto vi sono:

 

  • Una campagna di comunicazione e sensibilizzazione ad ampio raggio, attraverso l’utilizzo di canali media tradizionali, media online e social media ed una conferenza d’inizio lavori;

 

  • Attività di formazione rivolte in maniera specifica alle comunità scolastiche (insegnanti, ragazzi/e, genitori, educatori) gestiti da figure professionali quali psicologi, pedagogisti, medici, avvocati, mediatori familiari, assistenti sociali, testimoni privilegiati con l’obiettivo di promuovere una più matura riflessione sull’uso responsabile e legale di Internet e dei social network e per prevenire comportamenti compulsivi e/o illegali. I soggetti coinvolti potranno inoltre usufruire di strumenti e risorse didattiche disponibili nella Piattaforma online del Progetto.

 

  • Il coinvolgimento diretto dei giovani nella creazione di piccoli gruppi, coordinati da professionisti del campo,  per raccontare il mondo del Web dal loro punto di vista, affrontare il tema delle dipendenze da Internet attraverso dinamiche laboratoriali, confrontarsi e socializzare. Gli elaborati finali prodotti dai gruppi verranno poi presentati durante la conferenza pubblica di fine lavori.

 

  • la realizzazione del sito web di “#connettiv@Mente” e l’apertura della pagina Facebook dedicata in cui i ragazzi potranno chattare con i formatori in una sorta di Internet Point virtuale o consultare i moduli trattati durante i laboratori.

 

  • L’apertura di uno sportello d’ascolto nelle scuole che aderiranno al progetto gestito da una psicologa, per fornire supporto, in particolare agli adolescenti, in merito a esperienze negative e/o problematiche inerenti l’utilizzo dei Nuovi Media.

 

  • Attività di monitoraggio e valutazione del progetto attraverso:

 

  • la somministrazione di questionari ex-ante sul livello di conoscenza dell’argomento trattato e sulle aspettative del progetto;
  • la realizzazione di report di avanzamento in itinere;
  • la somministrazione di questionari ex-post sulle conoscenze/competenze acquisite e sul livello di gradimento della proposta progettuale;
  • la realizzazione di un sistema di indicatori di per misurare il volume dei prodotti e dei servizi erogati e i risultati.

Si bandirà, inoltre, nelle scuole un concorso per la realizzazione del logo di “#connettiv@Mente, che verrà poi presentato pubblicamente, insieme ai prodotti finali dei gruppi, durante la conferenza conclusiva del progetto.

 

Tempi di realizzazione

 

Il progetto “#connettiv@Mente” prevede una durata di circa due anni. I tempi di realizzazione andranno di pari passo alla scansione dell’anno scolastico/sociale e concordati con i diversi Dirigenti nel rispetto dei programmi scolastici.

 

Luogo di svolgimento

 

Il luogo di svolgimento delle attività progettuali varieranno in base alla tipologia di azioni. Pertanto si prevede l’utilizzo di sedi scolastiche o comunali per le conferenze d’inizio e fine lavori e per incontri con “testimoni provilegiati”, gli spazi del Centro Socio-Educativo Diurno per minori “San Giuseppe”ed eventualmente sale parrocchiali.

 

Responsabile del Progetto

 

Dr.ssa Giusy Semeraro